Gara - ID 4

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi Per partecipare

ProceduraAperta
CriterioQualità prezzo
OggettoServizi
“Servizi di pulizia e correlati del sito intermodale/aeroportuale di Ronchi dei Legionari 2019-2024"
CIG7807522AF7
CUP
Totale appalto€ 1.200.043,05
Data pubblicazione 22/02/2019 Termine richieste chiarimenti Giovedi - 28 Marzo 2019 - 09:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 02 Aprile 2019 - 09:00 Apertura delle offerteMartedi - 02 Aprile 2019 - 10:00
Categorie merceologiche
  • 50712 - Servizi di riparazione e manutenzione di impianti meccanici di edifici
  • 909112 - Servizi di pulizia di edifici
  • 909192 - Servizi di pulizia di uffici
  • 90923 - Servizi di disinfestazione
DescrizioneL'appalto ha per oggetto il servizio di pulizia giornaliera e la sanificazione, integrata da lavori periodici programmati di pulizia a fondo, necessari per il regolare mantenimento igienico-sanitario degli edifici, manufatti e locali di seguito riportati e meglio descritti negli elaborati grafici allegati, del complesso costituente l’Aeroporto di Ronchi dei Legionari, del Polo Intermodale  e relative pertinenze.
Sono altresì previste le attività di derattizzazione, servizi di smaltimento rifiuti, gestione dei reflui, piccola manutenzione degli impianti idraulici dei bagni, compresi accessori e serramenti, e manutenzione degli impianti aeraulici.
Struttura proponente Aeroporto Friuli Venezia Giulia S.p.a.
Responsabile del servizio Ing. Stefano Guerriero Responsabile del procedimento CONSALVO MARCO
Allegati
Richiesta DGUE XML
File pdf computo-quantit - 319.84 kB
22/02/2019
File pdf elenco-prezzi-costi-della-sicurezza - 294.48 kB
22/02/2019
File pdf elenco-prezzi - 1.40 MB
22/02/2019
File pdf modulo-per-lofferta - 602.02 kB
22/02/2019
File pdf t-caserma-vigili-fuoco-servizio-pulizia-piano-terra - 80.60 kB
22/02/2019
File pdf -piano-millesimale-servio-pulizie - 413.22 kB
22/02/2019
File pdf a-aerostazione-passeggeri-servizio-pulizia-piano-intermedio - 228.24 kB
22/02/2019
File pdf b-aerostazione-merci-servizio-pulizia-piano-primo - 42.30 kB
22/02/2019
File pdf b-aerostazione-merci-servizio-pulizia-piano-terra - 48.50 kB
22/02/2019
File pdf d-palazzina-servizi-servizio-pulizia-piano-primo - 39.25 kB
22/02/2019
File pdf a-aerostazione-passeggeri-servizio-pulizia-piano-terra - 865.05 kB
22/02/2019
File pdf d-palazzina-servizi-servizio-pulizia-piano-terra - 39.70 kB
22/02/2019
File pdf a-aerostazione-passeggeri-servizio-pulizia-piano-primo- - 1.50 MB
22/02/2019
File pdf n-land-side-servizio-pulizia - 447.89 kB
22/02/2019
File pdf p-passarella-polo-intermodale-servizio-pulizia-piano-primo - 160.04 kB
22/02/2019
File pdf b-aerostazione-merci-servizio-pulizia-piano-secondo - 42.40 kB
22/02/2019
File pdf f-officina-servizio-pulizia-piano-terra - 47.34 kB
22/02/2019
File pdf q-parcheggio-multipiano-polo-intermodale-servizio-pulizia-piano-primo - 46.35 kB
22/02/2019
File pdf p-passarella-polo-intermodale-servizio-pulizia-piano-terra - 264.46 kB
22/02/2019
File pdf e-box-security-varco-doganale-servizio-pulizia-piano-terra - 35.88 kB
22/02/2019
File pdf q-parcheggio-multipiano-polo-intermodale-servizio-pulizia-piano-terra - 111.50 kB
22/02/2019
File pdf s-aree-esterne-polo-intermodale-servizio-pulizia - 2.27 MB
22/02/2019
File pdf t-caserma-vigili-fuoco-servizio-pulizia-piano-primo - 62.57 kB
22/02/2019
File pdf q-parcheggio-multipiano-polo-intermodale-servizio-pulizia-piano-secondo - 123.44 kB
22/02/2019
File pdf r-autostazione-bus-polo-intermodale-servizio-pulizia-piano-terra - 136.68 kB
22/02/2019
File pdf bando-di-gara-notice-22-02-2019 - 125.85 kB
22/02/2019
File pdf modello-dgue - 147.74 kB
22/02/2019
File pdf disciplinare-di-gara - 20.42 MB
22/02/2019
File pdf 2018-12-28-capitolato-pulizie-v3-0 - 623.23 kB
22/02/2019
File pdf domanda-di-partecipazione - 267.35 kB
22/02/2019
File pdf ms-pulizia-e-manutenzione-it-2 SIKA - 2.13 MB
21/03/2019
File pdf consistenza-personale - 226.73 kB
28/03/2019
File pdf Delibera di ammissione/esclusione dei concorrenti ex art. 29 c.1 D.Lgs. 50/2016 - 944.45 kB
04/04/2019

Chiarimenti

  1. 07/03/2019 16:07 - In riferimento al Disciplinare di gara, punto 7.2 REQUISITI DI CAPACITA’ TECNICA E FINANZIARIA, relativamente al fatturato richiesto pari o superiore a Euro 500.000,00 si chiede se per “enti che operino nei contesti ad alta mobilità” possono intendersi anche le Strutture ospedaliere.
    In attesa di riscontro, si porgono cordiali saluti.


    Di seguito si cita il disciplinare
    " un fatturato pari o superiore a € 500.000,00 (Euro cinquecentomila/00), presso enti che operino nei contesti ad alta mobilità di seguito indicati: aeroporti, porti e stazioni."
    Si ritiene pertanto che l'ambito ospedaliero non soddisfi i requisiti
    12/03/2019 15:00
  2. 08/03/2019 12:09 - In riferimento all'importo totale a base di gara, riportato a pagina 6 del Disciplinare, pari a Euro 1.200.043,05, si chiede conferma del fatto che faccia riferimento ai 36 mesi di durata dell'appalto.

    L'importo a base di gara è riferito ai 36+24 mesi
    12/03/2019 15:01
  3. 08/03/2019 15:59 - In riferimento a quanto richiesto all'art. 7.2 Requisiti di capacità Economica Finanziaria a pagina 9 del Vs. Disciplinare di gara, con la presente siamo a richiedere se, al fine del soddisfacimento del requisito relativo all'esecuzione nell'ultimo triennio (2016-2018) di un fatturato pari o superiore a € 500.000,00 presso enti che operino nei contesti ad alta mobilità, possano ritenersi validi anche contesti quali Fiere, Autodromo, Stabilimenti Termali, ecc.

     


    Di seguito si cita il disciplinare di gara:
    " un fatturato pari o superiore a € 500.000,00 (Euro cinquecentomila/00), presso enti che operino nei contesti ad alta mobilità di seguito indicati: aeroporti, porti e stazioni."
    Si ritiene pertanto che la fattispecie prospettata non soddisfi il requisito
     
    12/03/2019 15:03
  4. 12/03/2019 12:46 - La scrivente società è con la presente a formulare il seguente chiarimento.
    In relazione alla predisposizione della cauzione provvisoria si chiede conferma  che i punti 7) (riportare l'autentica della sottoscrizione) e 8) ( essere corredata da una dichiarazione sostitutiva di atto notorio del fideiussore che attesti il potere di impegnare con la sottoscrizione la società fideiussore nei confronti della Stazione Appaltante) siano alternativi tra loro.
    In attesa di un cortese cenno di riscontro si porgono distinti saluti.


    Si conferma possono essere alternativi tra di loro
    12/03/2019 15:04
  5. 12/03/2019 12:56 - La scrivente società è con la presente a formulare il seguente quesito.
    In relazione al DGUE, si chiede conferma che debba essere compilato il modello in formato pdf allegato ai documenti di gara e che non sia necessario compilare il medesimo DGUE sul portale.
    In attesa di un cortese cenno di riscontro si porgono distinti saluti.
     


    Si conferma che è necessario compilare unicamente il modello in formato pdf, allegato ai documenti di gara.
    14/03/2019 15:43
  6. 19/03/2019 09:50 - Si chiede di confermare che il requisito di capacità economica e finanziaria di cui al punto 7.2 del Disciplinare di gara è soddisfatto anche se il fatturato pari o superiore a € 500.000,00 è stato conseguito presso ente operante in contesto GDO ad alta mobilità caratterizzato da continua presenza di pubblico (oltre 14.000 mq di area commerciale, un cinema multisala, aule didattiche, un'ampia zona dedicata agli uffici, con oltre 9 milioni di visitatori all’anno).
    2. Si chiede di confermare che il requisito di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 nn. 1), 2), 3) e 4) del Disciplinare di gara è soddisfatto anche qualora le certificazioni ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001 e SA 8000 abbiano ad oggetto “Progettazione ed erogazione di servizi di pulizia industriale e civile


    • ​Si chiede di confermare che il requisito di capacità economica e finanziaria di cui al punto 7.2 del Disciplinare di gara è soddisfatto anche se il fatturato pari o superiore a € 500.000,00 è stato conseguito presso ente operante in contesto GDO ad alta mobilità caratterizzato da continua presenza di pubblico (oltre 14.000 mq di area commerciale, un cinema multisala, aule didattiche, un'ampia zona dedicata agli uffici, con oltre 9 milioni di visitatori all’anno).
      • Di seguito si cita il disciplinare
        " un fatturato pari o superiore a € 500.000,00 (Euro cinquecentomila/00), presso enti che operino nei contesti ad alta mobilità di seguito indicati: aeroporti, porti e stazioni."
        Si ritiene pertanto che l'interpretazione prospettata non soddisfi i requisiti
    • Si chiede di confermare che il requisito di capacità tecnica e professionale di cui al punto 7.3 nn. 1), 2), 3) e 4) del Disciplinare di gara è soddisfatto anche qualora le certificazioni ISO 9001, ISO 14001, OHSAS 18001 e SA 8000 abbiano ad oggetto “Progettazione ed erogazione di servizi di pulizia industriale e civile
      • Di seguito si cita il disciplinare
    "Il concorrente deve essere in possesso delle seguenti certificazioni:
    1. ISO 9001;
    2. ISO 14001;
    3. OHSAS 18001 o ISO 45001;
    Le certificazioni di cui sopra dovranno avere come campo di applicazione la Progettazione, erogazione e gestione di servizi avanzati per pubblico nel settore delle pulizie, dell’igiene e profilassi ambientale (disinfestazione e derattizzazione) in ambito civile, industriale e coordinamento ed erogazione dei servizi integrati di global service e facility management o servizi funzionalmente equivalenti."
    Da quanto sopra si evince che il campo di applicazione delle certificazioni proposte non copre l'intero contesto definito nel disciplinare di gara.
    20/03/2019 15:09
  7. 19/03/2019 17:32 -
    • Buonasera,
      con la presente formuliamo i seguenti chiatimenti:

      Si chiede di specificare cosa si intende precisamente per aree esterne e per aree diverse da quelle definite dal capitolato speciale d’appalto
      Si chiede di specificare se per 3 fogli si intendono 3 pagine singole o 6 pagine (3 fogli da scrivere fronte-retro)
      Si chiede se nella valutazione dei costi è compresa anche la spesa del parcheggio da parte dei dipendenti.
      Si chiede di specificare quali sono i servizi igienici aperti al pubblico.
      Si chiede di specificare quali sono le aree aperte al pubblico.
      Si richiede il numero esatto dei fan coils, dei termoventilanti e dei condizionatori centralizzati presenti nell’Aeroporto di Trieste.
      Si chiede di chiarire se, nel modulo per l’offerta economica, le quantità indicate per i servizi di pulizia, manutenzione e sostituzione dei filtri dei fan coils, dei termoventilanti e per la pulizia e la sostituzione dei filtri dei condizionatori centralizzati, si riferiscono all’intervento su ogni singolo fan coil, termoventilante e condizionatore o se un intervento riguarda più elementi. Se si, si chiede di specificare quanti elementi.

      In attesa di un cortese riscontro,
      cordiali saluti
       


    Di seguito la risposta ai quesiti posti:
    • Si chiede di specificare cosa si intende precisamente per aree esterne e per aree diverse da quelle definite dal capitolato speciale d’appalto
      • Risposta: Tutte le aree oggetto dell'appalto sono definite nel documento PIANO MILLESIMALE SERVIZIO DI PULIZIE e negli elaborati grafici allegati alla procedura
    • Si chiede di specificare se per 3 fogli si intendono 3 pagine singole o 6 pagine (3 fogli da scrivere fronte-retro)
      • Risposta: Si intendono 3 pagine singole (no fronte e retro)
    • Si chiede se nella valutazione dei costi è compresa anche la spesa del parcheggio da parte dei dipendenti.
      • Risposta:
    • Si chiede di specificare quali sono i servizi igienici aperti al pubblico.
      • Risposta: si intendono tutti i bagni disponibili ai passeggeri che utilizzano l'aerostazione passeggeri, il polo intermodale, la stazione bus, e il parcheggio multipiano
    • Si chiede di specificare quali sono le aree aperte al pubblico.
      • Risposta: si intendono "aree aperte al pubblico" tutte le aree a cui i passeggeri e gli utenti del sistema aeroportuale e intermodale possono accedere a qualunque titolo.
    • Si richiede il numero esatto dei fan coils, dei termoventilanti e dei condizionatori centralizzati presenti nell’Aeroporto di Trieste.
      • Risposta: le quantità sono riportate nel documento computo delle quantità inserito negli allegati della procedura
    • Si chiede di chiarire se, nel modulo per l’offerta economica, le quantità indicate per i servizi di pulizia, manutenzione e sostituzione dei filtri dei fan coils, dei termoventilanti e per la pulizia e la sostituzione dei filtri dei condizionatori centralizzati, si riferiscono all’intervento su ogni singolo fan coil, termoventilante e condizionatore o se un intervento riguarda più elementi. Se si, si chiede di specificare quanti elementi.
      • Risposta: il modulo per l'offerta economica si relaziona con il computo delle quantità, detti documenti rispondono al quesito posto 
    20/03/2019 15:34
  8. 20/03/2019 17:02 - In merito requisito:
    "Il concorrente deve essere in possesso delle seguenti certificazioni:
    1. ISO 9001;
    2. ISO 14001;
    3. OHSAS 18001 o ISO 45001;
    Le certificazioni di cui sopra dovranno avere come campo di applicazione la Progettazione, erogazione e gestione di servizi avanzati per pubblico nel settore delle pulizie, dell’igiene e profilassi ambientale (disinfestazione e derattizzazione) in ambito civile, industriale e coordinamento ed erogazione dei servizi integrati di global service e facility management o servizi funzionalmente equivalenti."

    si chiede:
    - di produrre elenco di quali servizi si intendano con “servizi avanzati”;
    - se “profilassi ambientale” corrisponde a “programmi di controllo degli infestanti”
    - di confermare che “coordinamento ed erogazione di servizi integrati” corrisponda a “progettazione, realizzazione e gestione di servizi integrati”

    In attesa di un Vostro cortese riscontro si porgono distinti saluti


    Di seguito la risposta al quesito posto.

    - di produrre elenco di quali servizi si intendano con “servizi avanzati”;
    si intende la dizione "servizi avanzati" la prevsione di esecuzione delle singole attività oggetto del servzio eseguite in forma coordinata nel sistema organizzativo

    - se “profilassi ambientale” corrisponde a “programmi di controllo degli infestanti”
    di conferma la corrispondenza
    - di confermare che “coordinamento ed erogazione di servizi integrati” corrisponda a “progettazione, realizzazione e gestione di servizi integrati”
    si conferma la corrispondenza
    In attesa di un Vostro cortese riscontro si porgono distinti saluti
    22/03/2019 09:32
  9. 19/03/2019 09:54 - Spett.le stazione appaltante,
    si trasmette in allegato richiesta di annullamento della gara in oggetto.
    Cordiali saluti

    estratto del quesito posto

    La presente per segnalare l’illegittimità della clausola di cui al punto 7.2 del Disciplinare di gara nella parte in cui annovera tra i requisiti di capacità tecnico-organizzativa richiesti ai fini della partecipazione alla procedura di gara in oggetto il possesso del rating di legalità attribuito dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato con qualificazione tre stellette.
    Sul punto l’ANAC, con Delibera n. 101 del 7 febbraio 2018, ha espressamente chiarito che il rating di legalità non è idoneo a dimostrare il possesso di requisiti di capacità tecnico-organizzativa, ma certifica piuttosto un elevato standard di etica professionale, il cui possesso non può essere richiesto ai fini della partecipazione ad una gara in aggiunta ai requisiti di moralità professionale di cui all’art. 80 del D. Lgs. n. 50/2016.
    Il rating di legalità, infatti, è un indicatore del rispetto di elevati standard di legalità da parte delle imprese alle quali sia riconosciuto, il cui accesso è riservato esclusivamente alle imprese che soddisfino i seguenti requisiti:
    1. Sede operativa nel territorio nazionale;
    2. Iscrizione al registro delle imprese da almeno due anni;

    3. Fatturato minimo di due milioni di euro nell’esercizio chiuso l’anno precedente alla richiesta di rating.
    Considerare il rating quale requisito di partecipazione alle procedure di comporterebbe evidentemente l’esclusione a priori dalla partecipazione alle gare pubbliche di tutti i soggetti che non raggiungano le soglie minime previste per chiederne il riconoscimento.
    Dalla natura non obbligatoria, ma a base volontaria, dell’istituto deriva quindi la funzione premiale di tale meccanismo, come attesta letteralmente lo stesso art. 95, comma 13 del D. Lgs. n. 50/2016, a norma del quale “Compatibilmente con il diritto dell'Unione europea e con i principi di parità di trattamento, non discriminazione, trasparenza, proporzionalità, le amministrazioni aggiudicatrici indicano nel bando di gara, nell'avviso o nell'invito, i criteri premiali che intendono applicare alla valutazione dell'offerta in relazione al maggior rating di legalità (…)” e l’art. 93, comma 7 del D. Lgs. n. 50/2016 secondo cui “Nei contratti di servizi e forniture, l’importo della garanzia (…) è ridotto del 30 per cento (…) per gli operatori economici in possesso del rating di legalità”.
    L’ANAC ha inoltre sottolineato come il rating, essendo idoneo a certificare “un certo livello di etica professionale”, assume una valenza assimilabile a quella dei requisiti di moralità professionale previsti dall’art. 80 del Codice e non certo di quelli di capacità tecnico organizzativa previsti dall’art. 83.
    Considerato, pertanto, che i requisiti di moralità necessari ai fini della partecipazione alle gare pubbliche sono quelli definiti dall’art. 80 del D. Lgs. n. 50/2016 e che la stazione appaltante non può prevederne di ulteriori, in forza del principio di tassatività delle cause di esclusione, il possesso del rating di legalità non può assurgere a requisito rilevante ai fini della partecipazione ad una gara ad evidenza pubblica.
    Alla luce di quanto esposto deriva che il rating di legalità, nell’applicazione del Codice degli Appalti, può avere solo ed esclusivamente una valenza premiale. Diversamente opinando non sarebbero garantiti e rispettati i principi di parità di trattamento e di non discriminazione, sub specie del favor partecipationis, e di proporzionalità, che mirano ad assicurare l’effettività della difesa del mercato e della concorrenza.

    Si consideri, infine, che la questione risulta di tal pacifica risoluzione che l’ANAC, nel formulare il parere di precontenzioso sopra richiamato, è ricorsa alla procedura in forma semplificata.
    Lo stesso Consiglio di Stato nell’esprimere il parere del 2 agosto 2016 sulle Linee guida ANAC in merito alla facoltà di utilizzo dei criteri di premialità, espressamente riconosciuta dall’art. 95, comma 13 del nuovo ‘Codice’, manifestava “la preoccupazione circa il rischio che un’amministrazione poco accorta e proporzionata di tale opzione possa generare effetti distorsivi della concorrenza o, addirittura, discriminatori, come può accadere, ad esempio, se si assegna un peso eccessivo e sproporzionato al rating di legalità (al quale imprese, pur sane e trasparenti, non possono accedere per ragioni oggettive).”; tale preoccupazione a maggior ragione rileva qualora il rating di legalità venga definito quale requisito di partecipazione alle procedure di gara.
    Tanto considerato, allo scopo di tutelare l’interesse pubblico, il principio di massima partecipazione e il rispetto dei principi dell’Unione Europea, si chiede l’annullamento in autotutela della gara di che trattasi e la sua rinnovazione con adeguamento dei requisiti necessari all’ammissione.
    Si informa inoltre Codesto spettabile Ente che, vista la natura del contendere, in difetto di accoglimento della suesposta pretesa, la Scrivente trasmetterà le medesime osservazioni all’Autorità Nazionale Anticorruzione presentando parere di precontenzioso ai sensi dell’art. 211 del D. Lgs. n. 50/2016.
    Restando in attesa di cortese quanto sollecito riscontro, si rimane a disposizione per ogni eventuale chiarimento si rendesse necessario.
     


    La stazione appaltante opera come Impresa Pubblica nei cosiddetti “settori speciali” come stabilito dall’art. 119 del Codice trattandosi di Aeroporto. Quindi è tenuta al rispetto delle disposizioni di cui agli artt. 114 e 133 e di quelle espressamente richiamate dalle medesime.
    Con riferimento ai requisiti di partecipazione precisiamo che è stata data applicazione al disposto di cui all’art. 133, comma 2 del D.Lgs. 50/2016, a mente del quale:
    “…2. Ai fini della selezione dei partecipanti alle procedure di aggiudicazione, si applicano tutte le seguenti regole:
    a) gli enti aggiudicatori che hanno stabilito norme e criteri di esclusione degli offerenti o dei candidati ai sensi dell'articolo 135 o dell'articolo 136, escludono gli operatori economici individuati in base a dette norme e che soddisfano tali criteri;
    b) essi selezionano gli offerenti e i candidati secondo le norme e i criteri oggettivi stabiliti in base agli articoli 135 e 136; …”
    Con riferimento alla previsione del requisito del “rating di legalità” va preliminarmente chiarito che detta previsione risulta possibile in forza del comma 1 dell’art. 135 del Codice che dispone che: “…1. Gli enti aggiudicatori possono stabilire norme e criteri oggettivi per l'esclusione e la selezione degli offerenti o dei candidati. Tali norme e criteri sono accessibili agli operatori economici interessati…”.
    In particolate il citato “rating di legalità”, è stato inserito quale requisito di partecipazione alla procedura, perché l’Aeroporto è un’area sensibile e, in quanto tale, è regolamentata dal Programma Nazionale della Sicurezza emesso da ENAC in applicazione del Regolamento di esecuzione (UE) 2015/1998 della Commissione, del 5 novembre 2015, che stabilisce disposizioni particolareggiate per l'attuazione delle norme fondamentali comuni sulla sicurezza aerea.
    Con riferimento all’applicazione del Programma Nazionale della Sicurezza si legge sul sito istituzionale di ENAC che: “…Le misure e gli adempimenti previsti con il Programma Nazionale della Sicurezza garantiscono la tutela della sicurezza, la regolarità e l'efficienza nazionale e internazionale dell'aviazione civile in Italia fornendo disposizioni e procedure atte a impedire il compimento di atti di interferenza illecita e l'introduzione di articoli proibiti nelle aree potenzialmente a rischio. Regolamentano al contempo le modalità di risposta se tali eventi dovessero verificarsi.
    Le disposizioni del PNS, con riferimento al regolamento (CE) n. 300/2008, si applicano a:
    • aeroporti italiani aperti al traffico aereo commerciale;
    • operatori aeroportuali;
    • vettori aerei;
    • soggetti diversi dagli operatori.
    Per gli altri aeroporti italiani non aperti al traffico aereo commerciale si applicano misure di sicurezza alternative, come consentito dal regolamento (UE) n. 1254/2009. Posto che le disposizioni particolareggiate per l'attuazione delle norme fondamentali comuni sulla sicurezza dell'aviazione civile, sono contenute nel regolamento (UE) n. 2015/1998 e nella decisione della Commissione n. 8005/2015, sono direttamente applicabili in tutti gli Stati membri, e pertanto rappresentano la norma primaria da applicare, per alcune di queste disposizioni si è ritenuto necessario specificare dettagli tecnici e procedurali relativi alla loro concreta attuazione, riportandoli nel PNS. Il Programma ha quindi la finalità di specificare metodologie e procedure integrative o specificative della norma ed è diviso in due parti:
    • Parte A;
    • Parte B (controllata non classificata).
    La Parte A contiene disposizioni esplicative del regolamento (UE) n. 2015/1998 mentre la Parte B disposizioni esplicative della decisione 774/2010. Il PNS è suddiviso in 12 Capitoli.
    Capitolo 1 SICUREZZA DEGLI AEROPORTI esplicita le modalità attuative per la definizione dei confini aeroportuali, per la regolamentazione delle aree sterili e delle parti critiche delle aree sterili, le disposizioni e le modalità da osservare per il controllo dell'accesso alle aree regolamentate di persone e veicoli, specificando inoltre le modalità di controllo del personale operante in un aeroporto.
    …..
    Capitolo 9 FORNITURE PER L'AEROPORTO si pone il medesimo obiettivo del capitolo 9 e cioè assicurare la non introduzione in area sterile di articoli proibiti prevedendo specifiche procedure per il controllo delle forniture per l'aeroporto, intendendo tutti gli articoli destinati ad essere venduti, utilizzati o messi a disposizione per qualsiasi scopo o attività nelle aree sterili dell'aeroporto. Anche per tale categoria di forniture si pone l'obbligo del controllo di sicurezza delle stesse a meno che non provengano da un soggetto designato come fornitore conosciuto.
    ….
    La Parte B del PNS regolamenta le stesse materie contenute nella Parte A ma riporta dati e metodologie che in relazione al loro contenuto sono da considerare non accessibili da chiunque ma esclusivamente da parte degli operatori e dei soggetti responsabili dell'attuazione o che hanno un interesse legittimo a conoscere tale parte del programma. In conseguenza di ciò l'ENAC fornisce le parti pertinenti di tale documentazione solo previa richiesta scritta e in osservanza del principio della necessità di sapere.
    Al fine di garantire il rispetto delle norme comunitarie e delle disposizioni contenute nel PNS, l'operatore aeroportuale, il vettore aereo e tutti gli atri soggetti che attuano le norme per la sicurezza aerea devono redigere, attuare e mantenere aggiornato un Programma di Sicurezza nel quale sono descritte i metodi e le procedure seguite per applicare le parti del Programma Nazionale per la Sicurezza dell'aviazione civile di propria competenza...”.
    Con riferimento al servizio oggetto dell’appalto deve chiarirsi che l’operatore economico potrà accedere a tutte le aree aeroportuali, classificate e non, ivi compresi i locali in uso ad Enti di Stato quali ad esempio: Polizia, Guardia di Finanza, Agenzia delle Dogane, Vigili del Fuoco, ENAC, Carabinieri.
    Inoltre nell’esecuzione del servizio potrà esservi l’accesso anche in aree operative soggette a particolari restrizioni definite nel PNS, ad esempio area trasporto bagagli, controlli di sicurezza, aree aperte al pubblico ed è permessa la piena circolazione in autonomia nel sedime aeroportuale.
    In considerazione di un tanto è evidente che l’operatore economico potrà essere nelle condizioni di acquisire una serie di informazioni, metodi e prassi che devo essere tutelate al fine di garantire la pubblica sicurezza e l’operatività e la sicurezza aeroportuale e a tal proposito risulta assolutamente necessario ed indispensabile che il complesso organizzativo dell’appaltatore garantisca un’affidabilità strutturale che possa essere comprovata mediante accertamenti provenienti da soggetti terzi.  
    Infatti le aree ed i locali in cui si svolgerà il servizio sono a rischio specifico e devono essere tutelate a priori con i migliori metodi e prassi organizzative ad oggi disponibili e tracciabili.
    Quindi il “rating di legalità” viene richiesto dalla Stazione Appaltante quale strumento di verifica dell’efficacia della struttura organizzativa dell’Appaltatore, valutata nel suo complesso.
    Conclusivamente si precisa che, poiché la procedura di selezione dell’operatore economico è gestita da Aeroporto FVG S.p.A., in qualità di concessionario di ENAC e del Ministero dei Trasporti, in veste di Impresa Pubblica che opera nei Settori Speciali, si ritiene che i requisiti richiesti nel caso specifico siano commisurati al contesto anche internazionale in cui si svolge il servizio.
    In considerazione di quanto sopra esposto non vi sono le condizioni per poter accogliere la proposta istanza di annullamento.
    22/03/2019 13:06
  10. 25/03/2019 16:35 - Al fine di rispondere in maniera esaustiva alle seguenti richieste relative all’offerta tecnica:
     
    • Capitolo 4) Modalità di gestione, pulizia dei bagni aperti al pubblico con esclusivo riferimento alle attività di miglioramento rispetto a quanto definito nel capitolato speciale d’appalto e nei documenti correlati. Si chiede di indicare chiaramente l’incremento del numero di interventi e le modalità migliorative di esecuzione del servizio.
    Capitolo 5) Modalità di gestione, delle aree aperte al pubblico con esclusivo riferimento alle attività di miglioramento rispetto a quanto definito nel capitolato speciale d’appalto e nei documenti correlati. Si chiede di indicare chiaramente l’incremento del numero di interventi e le modalità migliorative di esecuzione del servizio.
    • Capitolo 6) Modalità di gestione e di interfaccia con il sistema di gestione Prometeo, miglioramenti tecnici organizzativi rispetto a quanto già previsto negli elaborati di progetto.
              Capitolo 7) Modalità di gestione e pulizia degli uffici con esclusivo riferimento alle attività di miglioramento rispetto a quanto definito nel capitolato speciale                d’appalto e nei documenti correlati.
     
    Si chiede di conoscere, per ciascuna area interessata dal chiarimento, l’attuale modalità di esecuzione del servizio e le frequenze d’intervento, in quanto nel capitolato e negli elaborati di progetto non è stato ritrovato alcun riscontro in merito.
     
    Inoltre, per quanto concerne il capitolo relativo al sistema di gestione Prometeo, si chiede di illustrare l’architettura e le funzionalità del software in modo da poter proporre un miglioramento tecnico organizzativo rispetto alla situazione attuale.


    Di seguito la rispota ai quesiti posti
    • Capitolo 4) Modalità di gestione, pulizia dei bagni aperti al pubblico con esclusivo riferimento alle attività di miglioramento rispetto a quanto definito nel capitolato speciale d’appalto e nei documenti correlati. Si chiede di indicare chiaramente l’incremento del numero di interventi e le modalità migliorative di esecuzione del servizio.
      • risposta: l'offerta deve essere formulata indipendentemente dall'attuale livello di servizio e quindi deve essere oggetto di specifica analisi da parte del proponente
    • Capitolo 5) Modalità di gestione, delle aree aperte al pubblico con esclusivo riferimento alle attività di miglioramento rispetto a quanto definito nel capitolato speciale d’appalto e nei documenti correlati. Si chiede di indicare chiaramente l’incremento del numero di interventi e le modalità migliorative di esecuzione del servizio.
      • risposta: l'offerta deve essere formulata indipendentemente dall'attuale livello di servizio e quindi deve essere oggetto di specifica analisi da parte del proponente
    • Capitolo 6) Modalità di gestione e di interfaccia con il sistema di gestione Prometeo, miglioramenti tecnici organizzativi rispetto a quanto già previsto negli elaborati di progetto.
      • Risposta: per le informazioni di dettaglio di seguito si riporta il link al sito del produttore del software http://www.softwaremanutenzione.com/lp/prometeo-manutenzione.html?gclid=CjwKCAjwycfkBRAFEiwAnLX5IXjhuZbXZVwNP9okA1dPggUOCVlPCW13zzOVN4XENBCKIWn3i0IopBoCvvQQAvD_BwE
    • Capitolo 7) Modalità di gestione e pulizia degli uffici con esclusivo riferimento alle attività di miglioramento rispetto a quanto definito nel capitolato speciale                d’appalto e nei documenti correlati.
      • risposta: l'offerta deve essere formulata indipendentemente dall'attuale livello di servizio e quindi deve essere oggetto di specifica analisi da parte del proponente
    • Inoltre, per quanto concerne il capitolo relativo al sistema di gestione Prometeo, si chiede di illustrare l’architettura e le funzionalità del software in modo da poter proporre un miglioramento tecnico organizzativo rispetto alla situazione attuale.
      • Si richiama quanto risposto per ilpunto capitolo 6
    26/03/2019 12:26
  11. 20/03/2019 15:45 - buon pomeriggio,
    si chiede di fornire l’attuale organico del personale della ditta uscente suddiviso per monte ore, livello , scatti di anzianità.
    in attesa di un Vostro cortese riscontro si porgono distinti saluti
     


    Di seguito la risposta al quesito fornita dall'attuale fornitore del servizio.

    Nella sezione allegati è stato caricato il file "consistenza del personale".
    Si precisa che il servizio reso ad Aeroporto FVG S.p.A. è di tipo prestazionale, pertanto la Aeroporto FVG S.p.A. non è tenuto a verificare il monte ore la consistenza del personale impegnato. La responsabilità delle informazioni sopra riportate rimane in capo all’originatore dl dato.
     
    28/03/2019 08:26
  12. 19/03/2019 09:35 -

    Buongiorno,
    con la presente formuliamo i seguenti chiarimenti:
    1. A pagina 17 del disciplinare si afferma che “la procedura si svolge esclusivamente attraverso l’utilizzo della Piattaforma telematica” mentre a pagina 27 dello stesso disciplinare si afferma che “all’interno della busta B il concorrente dovrà inserire l’Offerta Tecnica qualitativa su supporto informatico es. CD ROM”. Si chiede di chiarire in che modo va consegnata l’offerta.
      Si chiede di esplicitare l’importo parziale a base di gara per il servizio di pulizia, disinfestazione topi e ratti, e pulizia e sostituzione dei filtri dei fan coils.
      Si richiede l’elenco del personale attuale diviso per livello e monte ore settimanale.
      Si richiede una descrizione sul sistema di gestione Prometeo.
      Si chiede di indicare la ditta uscente.
      Si chiede, al fine di aumentare il pregio tecnico e la completezza dell’offerta tecnica, di poter aumentare il numero delle pagine a disposizione, oltre le 3 previste. Si chiede, inoltre, se è possibile allegare tabelle, schede informative e schede tecniche in aggiunta alla relazione.
      Si chiede di chiarire se i lavori giornalieri vengono svolti 5 giorni su 7 o 7 giorni su 7.
      Si richiede il documento “Pulizia dei prodotti Sikaflor” indicato a pagina 5 del documento “Elenco Prezzi”.
      Si chiede di esplicitare la frequenza di intervento per la pulizia e la manutenzione ordinaria dei filtri dei Termoventilanti.
      Cordiali saluti

       


    Di seguito le risposte al quesito
    • A pagina 17 del disciplinare si afferma che “la procedura si svolge esclusivamente attraverso l’utilizzo della Piattaforma telematica” mentre a pagina 27 dello stesso disciplinare si afferma che “all’interno della busta B il concorrente dovrà inserire l’Offerta Tecnica qualitativa su supporto informatico es. CD ROM”. Si chiede di chiarire in che modo va consegnata l’offerta.
      • Risposta: Non è nevcessario insererie il CD rom, i file devono essere caricati sul portale all'interno della bsuta B
    • Si chiede di esplicitare l’importo parziale a base di gara per il servizio di pulizia, disinfestazione topi e ratti, e pulizia e sostituzione dei filtri dei fan coils.
      • Risposta: detta analisi non è stata resa disponibile all'impresa, si ritiene che una puntuale analisi tempi e metodi da parte dell'impresa in sede di offerta assicurari la piena consapevolezza da parte della stessa dei prezzi offerti.
    • Si richiede l’elenco del personale attuale diviso per livello e monte ore settimanale.
      • Risposta: l'elenco in forma anonima del personale sarà reso disponibile non appena fornito dall'attuale appaltatore 
    • Si richiede una descrizione sul sistema di gestione Prometeo.
      • Risposta: per le informazioni di dettaglio di seguito si riporta il link al sito del produttore del software http://www.softwaremanutenzione.com/lp/prometeo-manutenzione.html?gclid=CjwKCAjwycfkBRAFEiwAnLX5IXjhuZbXZVwNP9okA1dPggUOCVlPCW13zzOVN4XENBCKIWn3i0IopBoCvvQQAvD_BwE
    • Si chiede di indicare la ditta uscente.
      • Risposta: attualmente il sevizio è affidato all'impresa Euro & Promos
    • Si chiede, al fine di aumentare il pregio tecnico e la completezza dell’offerta tecnica, di poter aumentare il numero delle pagine a disposizione, oltre le 3 previste.
      • Risposta: deve esseremantenuto lo standard di presentazione definito negli atti di gara già pubblicati
    • Si chiede, inoltre, se è possibile allegare tabelle, schede informative e schede tecniche in aggiunta alla relazione. 
      • Risposta: deve esseremantenuto lo standard di presentazione definito negli atti di gara già pubblicati
    • Si chiede di chiarire se i lavori giornalieri vengono svolti 5 giorni su 7 o 7 giorni su 7.
      • Risposta: i lavori giornalieri sono intesi 7 giorni su 7 in quanto la struttura è fruibile al pubblico 7 giorni su 7
    • Si richiede l’elenco del personale attuale diviso per livello e monte ore settimanale.
      • risposta: Nella sezione allegati è stato caricato il file "consistenza del personale". Si precisa che il servizio reso ad Aeroporto FVG S.p.A. è di tipo prestazionale, pertanto la Aeroporto FVG S.p.A. non è tenuto a verificare il monte ore la consistenza del personale impegnato. La responsabilità delle informazioni sopra riportate rimane in capo all’originatore dl dato.
    • Si richiede il documento “Pulizia dei prodotti Sikaflor” indicato a pagina 5 del documento “Elenco Prezzi”.
      • Risposta: si integra a breve la documentazione pubblicata 
    • Si chiede di esplicitare la frequenza di intervento per la pulizia e la manutenzione ordinaria dei filtri dei Termoventilanti.
      • Risposta: l'informazione richiesta è desumibile dal computo delle quantità
    28/03/2019 08:29

Registrati o Accedi Per partecipare


Norme tecniche di utilizzo | Policy privacy
Help desk assistenza@tuttogare.it - (+39) 02 40 031 280
Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

AEROPORTO FVG SPA

Via Aquileia, 46 Ronchi dei Legionari (GO)
Tel. 0481 773206 - Fax. 0481474150 - Email: mailbox@triesteairport.it - PEC: aeroportofvg@legalmail.it